RP Motorsport e Kyle Kirkwood escono da trionfatori e con la leadership della classifica dal penultimo round stagionale della Indy Pro 2000 Championship, andato in scena sul circuito di Portland. Il pilota statunitense è infatti riuscito a cogliere una nuova doppietta, aggiudicandosi entrambe le manche in programma e coronando la lunga rincorsa in campionato a Rasmus Lindh, ora staccato di 20 punti dalla vetta.

Il portacolori della scuderia diretta da Fabio Pampado ha così allungato la propria striscia consecutiva di successi a quota sei, dopo aver siglato la sua quinta pole position stagionale: a decidere le sorti del titolo manca ora soltanto l’appuntamento finale della stagione, in programma sul circuito californiano di Laguna Seca il 21-22 Settembre.

Ottimi riscontri per il team sono arrivati anche da Artem Petrov: il giovane pilota russo, alla sua seconda apparizione nella serie americana, ha portato in dote preziosi punti alla scuderia, cogliendo il quinto posto assoluto nella seconda manche dopo aver ottenuto il terzo riscontro cronometrico nella prima sessione di qualifica.

Il week-end è stato quasi interamente caratterizzato dal monopolio di RP Motorsport e Kyle Kirkwood ai vertici della classifica: il 20enne di Jupiler, campione in carica della USF 2000, nel corso della prima manche è stato abile a prendere il comando delle operazioni sin dai primi metri dopo essere scattato dalla seconda piazza, conducendo la gara per tutti i 30 giri in programma. Minore fortuna è arrivata per Petrov, il quale (dopo essere partito dalla terza posizione) è stato protagonista di un contatto in seguito al quale ha dovuto scontare un drive-through, finendo per concludere al decimo posto.

La seconda gara del week-end ha riproposto un copione simile a quella del giorno precedente: Kirkwood ha dominato dalla prima all’ultima curva, transitando sul traguardo con un margine di oltre 7” nei confronti di Sting Ray Robb e di 14” sul diretto avversario in classifica, Rasmus Lindh, consolidando in questo modo la propria leadership. Per Petrov è invece arrivato un ottimo quinto posto finale in rimonta, che ha consentito a RP Motorsport di salire a quota 328 punti nella classifica riservata alle scuderie.

Fabio Pampado (Team Principal RP Motorsport): “Siamo felici di essere finalmente riusciti a conquistare la testa della classifica. Per noi si tratta del modo migliore per poterci presentare in una posizione di forza a Laguna Seca, dove dovremo fare di tutto per non commettere errori e centrare il nostro obiettivo. Kyle è stato ancora una volta eccezionale, così come tutto il team che ha messo in pista una vettura velocissima, nonostante fossimo a corto di esperienza su questo tracciato rispetto agli altri team. Anche Artem ha confermato i suoi progressi riuscendo con grande disinvoltura ad inserirsi nelle posizioni di testa. Adesso dovremo rimanere concentrati al 100% e prepararci al meglio per la sfida finale”.

Kyle Kirkwood (pilota RP Motorsport): “Le due partenze sono stati i momenti decisivi. Una volta superata in testa la prima curva, ho cercato di creare un gap tra me e i miei avversari, anche se quelle situazioni non sono facili da gestire poiché una bandiera gialla può sempre rischiare di compromettere tutto. In ogni caso, nulla di questo sarebbe stato possibile senza il team RP Motorsport: non ho mai visto una squadra che lavora così tanto. Inoltre, vorrei dedicare un pensiero a Anthoine Hubert: non importa la categoria, noi piloti facciamo parte di un’unica e grande famiglia, e la sua perdita rappresenta un momento molto triste per tutto il motorsport”.

Artem Petrov (pilota RP Motorsport): “Mi spiace per quanto accaduto in gara-1, sono arrivato leggermente lungo alla prima curva e ho finito per toccare un avversario. Da quel momento la mia corsa è stata compromessa, visto che dopo il drive-through non ho potuto fare molto per recuperare. Meglio è invece andata nella seconda manche, dove con un buon quinto posto ho portato punti importanti al team. Sono molto contento per la vittoria della squadra, anche se naturalmente tutto risulta offuscato dalla tragica notizia che è arrivata da Spa”.

RP Motorsport tornerà in pista per il week-end che assegnerà il titolo 2019 sul circuito californiano di Laguna Seca, per l’appuntamento in programma dal 20 al 22 Settembre. Per seguire tutte le attività del team sarà possibile consultare i canali Social (Facebook, Twitter e Instagram) e il sito www.rpmotorsportracing.com