La sfida per la conquista del titolo nella Indy Pro 2000 Championship entra sempre più nel vivo. Il settimo appuntamento stagionale della serie propedeutica americana vedrà RP Motorsport a caccia di un nuovo successo, con Kyle Kirkwood deciso a confermare la propria straordinaria escalation verso la vetta della classifica anche sul mini-ovale di Gateway. Il giovane pilota statunitense ha infatti colto il trionfo in cinque delle ultime sei gare disputate, dando vita ad un’entusiasmante rimonta che ora lo vede distante soltanto 13 lunghezze dalla leadership occupata da Rasmus Lindh.

Un confronto che si preannuncia particolarmente equilibrato ed agguerrito, come anticipato dalla giornata di test svoltasi nei giorni scorsi sullo stesso tracciato che ospiterà la nuova tappa del campionato a stelle e strisce. Il portacolori della scuderia italiana è infatti riuscito a prevalere per pochi millesimi nei confronti dello stesso Lindh, abbassando il crono della pole position ottenuto nella precedente edizione.

Ma oltre all’adrenalinica rincorsa al titolo che vedrà il giovane pilota di Jupiler quale protagonista, la gara in Illinois presenterà anche ulteriori motivi di interesse per RP Motorsport. Al fianco di Kirkwood, la scuderia diretta da Fabio Pampado schiererà anche un debuttante assoluto nella serie americana: si tratta di Artem Petrov, 19enne pilota russo con alle spalle importanti esperienze ad alto livello nelle competizioni europee.

Nato a San Pietroburgo il 14 Gennaio 2000, Petrov ha esordito all’età di soli otto anni nel mondo del karting, prima di sbarcare nel 2016 nelle monoposto, cimentandosi nell’Italian Formula 4 Championship ed ottenendo due piazzamenti a podio nella propria stagione d’esordio. L’anno seguente ha confermato tutto il proprio valore nel medesimo campionato, conquistando due vittorie e concludendo al quinto posto nella classifica assoluta, prendendo contemporaneamente parte all’ADAC Formula 4 Championship. Nel 2018 Petrov ha effettuato un nuovo ed importante step, che lo ha visto gareggiare nel FIA Formula 3 European Championship: in questo contesto, ha terminato tre volte in zona punti accumulando preziosa esperienza su alcuni dei più prestigiosi autodromi europei.

Per il giovane pilota russo non si tratterà comunque della prima esperienza con i colori RP Motorsport, avendo quest’anno preso parte alla tappa inaugurale del campionato di Euroformula Open svoltasi sul circuito del Paul Ricard: per lui adesso arriverà una nuova avventura oltre-oceano, in un contesto del tutto inedito e anche per questo assai stimolante.

Fabio Pampado (Team Principal RP Motorsport): “Siamo ormai giunti al rush finale del campionato e da adesso in avanti non sarà più possibile sbagliare un colpo. Il nostro rendimento nelle ultime gare è stato pressoché perfetto, dunque vogliamo confermarci anche in questa occasione per proseguire la nostra scalata verso la vetta della classifica. Kyle è molto carico, il team lo sta supportando nel migliore dei modi ed i riscontri positivi della giornata di test ci consentono di presentarci su questo circuito con fiducia e consapevolezza nei nostri mezzi. Diamo anche il benvenuto in squadra ad Artem, il quale sarà alle prese con un’avventura per lui completamente nuova, anche se la preziosa esperienza già accumulata nelle precedenti stagioni gli sarà sicuramente utile per fornire al team un contributo importante”.

Kyle Kirkwood (pilota RP Motorsport): “Arriviamo a questa gara reduci da una sequenza di successi e vogliamo proseguire la striscia positiva. Su un circuito ovale le variabili saranno molteplici: sarà importante partire davanti, dopodiché in gara sarà importante sfruttare nel migliore dei modi il gioco delle scie e fare attenzione ai doppiaggi. Siamo consapevoli che sarà una battaglia tiratissima, ma tutti nel team sono concentrati al 100% affinché le cose possano andare nel migliore dei modi”.

Artem Petrov (pilota RP Motorsport): “Ringrazio il team RP Motorsport per questa splendida opportunità: ho già avuto modo di lavorare brevemente con loro ed ho potuto apprezzarne la professionalità e la determinazione. Si tratta di una nuova esperienza per me, a partire dalla macchina sino alla tipologia di circuito. Devo dire comunque che la giornata di test è stata per me fondamentale per prepararmi al week-end di gara, dunque conto di crescere progressivamente e fare del mio meglio per cercare di dare una mano al team ed al mio compagno di squadra”.

Il programma della dodicesima gara stagionale della Indy Pro 2000 Championship prevede nella giornata di Venerdì 23 Agosto lo svolgimento della sessione di prove libere, con le qualifiche che invece andranno in scena alle ore 18:30 locali (le 00:30 italiane). La gara, prevista sulla distanza di 55 tornate complessive, scatterà invece Sabato 24 alle ore 13:45, quando in Italia saranno le 20:45. Entrambe le gare saranno trasmesse in diretta streaming sul canale YouTube ‘Road To Indy Tv’ e attraverso l’omonima app.  Per seguire tutte le attività del team sarà possibile consultare i canali Social (Facebook, Twitter e Instagram) e il sito www.rpmotorsportracing.com