Indianapolis (Stati Uniti) – RP Motorsport esce con un buon bottino di punti ed un convincente quarto posto dalla quinta prova stagionale dell’Indy Pro 2000 Championship, andata in scena sul Lucas Oil Raceway di Indianapolis. Kyle Kirkwood è infatti riuscito solo a sfiorare un piazzamento sul podio, dopo essere stato capace di conquistare la prima fila sullo schieramento di partenza al termine delle qualifiche. Un risultato che consente al team piacentino ed al giovane pilota statunitense di consolidare la propria posizione nelle parti alte della classifica generale, con ancora 2/3 del campionato ancora da disputare e chance intatte di puntare al vertice della graduatoria.

Il week-end sul mini-ovale da 0.686 miglia ha visto una costante escalation da parte del team piacentino, il quale ha dovuto affrontare una situazione dal punto di vista tecnico non certo agevole, essendo a corto di dati rispetto alla concorrenza su un tracciato dalle simili caratteristiche. Eppure, il campione in carica della USF2000 è riuscito a migliorare progressivamente le proprie prestazioni, stampando un’eccellente performance in qualifica che gli ha consentito di ottenere il secondo tempo assoluto ad oltre 118 miglia orarie di media.

Dopo una prima parte di gara regolare, nel corso della quale ha mantenuto la seconda piazza alle spalle del leader Danial Frost, il portacolori del team RP Motorsport è stato abile nel mantenersi lontano dalle insidie che un circuito ovale può presentare, disputando una prova giudiziosa e priva di sbavature. Dopo essere stato costretto ad arrendersi al passo migliore di Sting Ray Robb, Kirkwood solo nelle battute finali ha dovuto cedere anche la terza piazza al leader della classifica Rasmus Lindh, in un arrivo praticamente in volata che lo ha visto staccato dal secondo posto per poco più di un secondo.

Un piazzamento che lascia inevitabilmente un pizzico di amaro in bocca, ma che consente comunque al pilota e alla scuderia di incamerare punti preziosi in un contesto non facile, in attesa di poter tornare a gareggiare su circuiti stradali che possano consentire di esprimere tutte le potenzialità a disposizione.

Fabio Pampado (Team Principal RP Motorsport): “Abbiamo fatto una buona gara e il bilancio del week-end è complessivamente positivo. Non è facile gareggiare su  un circuito ovale anche perché gli altri team dispongono di una dose d’esperienza sicuramente superiore alla nostra, ma siamo comunque contenti del fatto che Kyle si sia confermato tra i grandi protagonisti di questa stagione. Adesso guardiamo avanti con

fiducia, continuando a lavorare con grande impegno anche perché il campionato è ancora lungo e siamo determinati a volerci giocare le nostre carte fino in fondo”.

Kyle Kirkwood (pilota RP Motorsport): “E’ stato un fine settimana in costante crescita, durante il quale abbiamo migliorato le nostre prestazioni ed il mio feelingo con la vettura è cresciuto di sessione in sessione. Le qualifiche ci hanno persino sorpreso da un certo punto di vista, anche se sapevamo che in gara sarebbe stata una contesa molto dura alle spalle di Frost. Complessivamente penso di aver fatto una buona prova, rimane un pizzico di rammarico per il podio ma i punti conquistati sono comunque preziosi. Ora ci attende un mese di Giugno impegnativo, dal quale vogliamo raccogliere il massimo a disposizione”.

RP Motorsport tornerà in pista nel week-end del 20-22 Giugno sullo splendido tracciato di Road America a Elkhart Lake, nel Wisconsin, per il sesto e settimo round della stagione. Per seguire tutte le attività del team è possibile consultare i canali Social (Facebook, Twitter e Instagram) e il sito www.rpmotorsportracing.com