RP Motorsport Racing esce soddisfatta a metà dal sesto appuntamento stagionale della World Series Formula V8 3.5, disputatosi sul tracciato tedesco del Nürburgring. Il quarto ed il quinto posto conquistati da Roy Nissany al termine delle due manche consentono al pilota israeliano di mantenersi in piena lotta per il titolo piloti, con un distacco dalla leadership (adesso occupata dal russo Matevos Isaakyan) di appena 15 punti: una posizione ideale per affrontare il rush finale del campionato, il quale dopo la pausa estiva riprenderà il 2-3 Settembre sul tracciato di Mexico City.

Weekend di gara solido anche per Yu Kanamaru: il giapponese ha concluso al quinto posto Gara 1, dopo una strepitosa partenza che gli ha consentito di guadagnare diverse posizioni dopo una qualifica poco fortunata. La pioggia ha poi condizionato la seconda prova, con il giapponese comunque abile a concludere senza sbavature la gara in settima piazza, immediatamente alle spalle del compagno Nissany e dell’ex-leader della classifica Pietro Fittipaldi.

Il fine settimana tedesco si è invece purtroppo rivelato tutto in salita per Damiano Fioravanti: il giovane pilota romano ha palesato ancora qualche guaio di natura tecnica sulla propria vettura che ne ha condizionato pesantemente le prestazioni, soprattutto in termini di velocità di punta: alla fine per lui è arrivato il decimo posto in Gara 1 ed un amaro ritiro nella seconda manche a causa di un’uscita di pista sul fondo reso viscido dalla pioggia.

Fabio Pampado (Team Principal RP Motorsport Racing): “Non è stato il migliore tra i nostri weekend sino a questo punto della stagione, soprattutto perché avevamo il potenziale per finire a podio, ma per una serie di circostanze sfortunate non siamo riusciti a centrare questo obiettivo. In ogni caso, la situazione di classifica del campionato resta apertissima: Roy potrà giocarsi tutte le proprie carte negli ultimi tre appuntamenti extra-europei e noi faremo del nostro meglio per dargli tutto il supporto possibile per poter inseguire questo sogno”.

Roy Nissany (pilota RP Motorsport Racing): “E’ stato un weekend divertente, peccato non essere riusciti a conquistare qualche punto in più ma direi che possiamo comunque ritenerci soddisfatti. In Gara 1 la partenza è stata molto buona e per poco non siamo riusciti a conquistare il podio, mentre nella seconda gara ci sono state tante battaglie in pista e le condizioni meteo ci hanno un po’ penalizzati. Adesso voglio ricaricare le batterie e pensare alla parte finale del campionato, dove cercherò ancora di dare il 110% in ogni singolo giro per giocarmi le mie carte”.

Yu Kanamaru (pilota RP Motorsport Racing): “Il bilancio del fine settimana non è troppo positivo per me, avrei preferito incamerare qualche punto in più ma non siamo stati troppo fortunati. Ho fatto una bella partenza in Gara 1 e questo mi ha aiutato a recuperare molte posizioni fino a conquistare la quinta piazza, mentre l’indomani con la pista umida non avevamo un gran ritmo. Cercheremo di rifarci alla prossima occasione, il mio obiettivo è quello di continuare a lottare per la Top 5”.

Damiano Fioravanti (pilota RP Motorsport Racing): “Purtroppo è stato un weekend molto difficile, i problemi al motore patiti ad Alcaniz si sono puntualmente ripresentati e nonostante il grande impegno del team non siamo riusciti a venirne a capo. Peccato perché il potenziale c’è, dobbiamo solo cercare di capire l’origine dei guai dopodiché potremo tornare a lottare nella prima metà del gruppo”.

Dopo la pausa estiva, la World Series Formula V8 3.5 tornerà in pista nel primo weekend di Settembre per la prima delle tre tappe extra-europee, in programma sul circuito “Hermanos Rodriguez” di Mexico City: un appuntamento prestigioso ed una vetrina importante per RP Motorsport Racing, pronta a dare battaglia in vista del rush conclusivo del campionato.